Gestione tempi di studio

La gestione dei tempi, l’organizzazione dell’esame, sono le ricerche più frequenti effettuate su google.

Il motivo è che si scambia il tempo scolastico con il tempo per studiare, dimenticando o non facendo caso alle sostanziali differenze.

Infografica per la costruzione di un esame
Infografica sulla costruzione di un esame, utilizzando metodi e tecniche di studio. Clicca sull’IMG per ingrandirla per poi salvare la versione stampabile

A scuola, all’università, oltre ad essere in tanti, c’è una persona che parla, spiega ed il tempo è prezioso.
Non c’è un tasto per tornare indietro, quindi la scarsità ci obbliga a seguire, forte del fatto che non sempre supera l’ora e per questo si ha un termine per la pausa.

Organizzarsi per conto proprio è diverso, ci si aspetta da se stessi un minimo di disciplina ma non è possibile perché tutto ciò che ci circonda ha dei tempi infinitamente più veloci di quelli dei testi su cui studiare!

Diventa indispensabile imparare a gestire i tempi di studio e per farlo non è sufficiente dividere il tempo disponibile ma bisogno conoscere i propri tempi di apprendimento per organizzare per bene qualsiasi esame, evitando di correre il rischio di doverci tornare su dopo 10-15 giorni perché non ricordi quello che avevi letto!

Studiare, imparare è anche questo, imparare a gestire il proprio tempo professionalmente.

NON come una macchina, come un professionista che riesce a concentrarsi quando serve, evitando di perdere tempo e dover ripetere le cose fatte!

Immaginati mentre studi.

Stai leggendo il testo, ti viene fame, pensi a cosa potresti mangiare (e nel frattempo stai continuando a leggere).
Pensi a cosa vedesti nel frigo l’ultima volta che lo apristi (e nel frattempo continui a leggere).
Decidi di alzarti perché a stomaco pieno si studia meglio.
Prendi uno snack e torni sul libro, mangi e leggi, una briciola cade, la sposti dalla pagina perché “sembrava il puntino di una -i-.” (nel frattempo continui a leggere)
Hai sete, ti alzi per andare a bere un succo, perché dopo lo snack ci va a pennello.
Torni a studiare e mentre leggi senti che è il caso di andare in bagno, il succo ti ha stimolato.
Torni sul libro, mancano una ventina di minuti e devi uscire! Fino ad ora non hai combinato nulla, quindi nei successivi 20 minuti ti impegni per bene e riesci a chiudere in bellezza!

Potevi studiare solo quei 20 minuti!

Ok, l’ho tirata all’eccesso ma è questo il metodo di studio comune, la gestione dei tempi che viene comunemente utilizzata … più o meno come fanno i bambini, però più esperti!

==>Osserva e scarica l’infografica per organizzare veramente il tuo studio.<==